I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato, l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno.....LA DOLCEZZA E' IL BENE PIU' PREZIOSO DA DONARE A CHI SI AMA !

Lettori fissi

sabato 9 aprile 2011

*** CARCIOFI ALLA ROMANA***


http://vecchisapori.blogspot.com/

INGREDIENTI:8 carciofi romani molto teneri senza spine- 1 ciuffo di prezzemolo freschissimo- qualche foglia di mentuccia fresca- 2 spicchi d'aglio- 1 limone- abbondante olio di oliva- sale- pepe nero macinato di fresco-.

Liberate i carciofi dalle foglie esterne fino a scoprire le foglie più chiare e tenere del cuore e tagliate le punte dure, lasciando circa 5 cm di gambo unito al fondo ( anche il gambo và sbucciato e pulito con cura). Mentre li preparate, soffregate i carciofi con mezzo limone perchè non scuriscano. Tritate il prezzemolo, la mentuccia e l'aglio e uniteli al sale, al pepe e a mezzo bicchiere di oliod'oliva rigirando accuratamente. Aprite bene le foglie dei carciofi asportando l'eventuale "fieno" interno.
Sistemate all'interno di ogni carciofo una certa quantità del composto a base di prezzemolo e tornate a far aderire i petali stringendoli verso il centro.Sistemate i carciofi cosi preparati, capovolti, in un tegame a bordi alti e di misura adatta, perchè possano rimanere riti con i gambi rivolti verso l'alto e non abbiano a muoversi durante la cottura. Salate leggermente e versate tanto olio quanto basta a coprire per metà i carciofi, aggiungendo poi tanta acqua ( e mezzo bicchiere di vino bianco ) da ricoprirli completamente. Incoperchiate il tegame e cuocete a fuoco moderato fino a evaporazione completa dell'acqua

http://vecchisapori.blogspot.com/




3 commenti:

  1. Basta una parola...bbboniiiiiii!!!
    Buona domenica Lucilla.....Maria

    RispondiElimina
  2. Ciao Maria....e sò bbboni si!!!!
    Una buona domenica anche a te....Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Ottimi! Io adoro i carciofi CIAO SILVIA

    RispondiElimina

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA