I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato, l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno.....LA DOLCEZZA E' IL BENE PIU' PREZIOSO DA DONARE A CHI SI AMA !

Lettori fissi

martedì 1 febbraio 2011

....Rotolo Farcito al Cacao...con pasta biscuit....

Per la pasta biscuit:100g di farina,-100g di zucchero,-2 uova,- vaniglia,- sale.Per la farcia :120g di burro,- 30g di cacao in polvere,- 2 cucchiai di zucchero,- 1 bicchierino di rhum. Per guarnire: zucchero a velo..
Prepariamo la pasta biscuit: Mescoliamo le uova e facciamo sciogliere lo zucchero finchè il composto non avrà consistenza cremosa e fluida. Insaporite con la vaniglia e un pizzico di sale,poi amalgamiamo ,sempre mescolando con cura la farina. Versare il composto su una teglia dai bordi bassi foderata di carta da forno zuccherata e infarinata e dopo averlo pareggiato con una spatola in uno strato alto un dito, lo facciamo cuocere in forno caldo per circa 15 min. Sfornate e coprite con un canovaccio umido. Quando si sarà raffreddato, aiutandoci con un coltello, rovesciate la pasta sul canovaccio o un foglio di carta oleata. Passiamo alla farcitura:Preparate la farcitura lavorando con un cucchiaio di legno il burro, precedentemente fatto ammorbidire a temperatura ambiente, con lo zucchero, fino a renderlo soffice e spumoso. Quindi aggiungete il cacao setacciato e il rhum, amalgamando delicatamente. Stendete la farcia sul rotolo lasciando liberi 3-4 cm di uno dei bordi più corti. Quindi aiutandovi con il canovaccio arrotolate la pasta su se stessa, iniziando dal lato corto farcito e terminando da quello corto non farcito.Servite a vostro piacimento,lasciando il rotolo intero o  già tagliato a fette e spolverizato con zucchero a velo o ricoperto di cioccolato fondente fuso a bagnomaria.....BUON APPETITO...

Nessun commento:

Posta un commento

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA