I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno...















Lettori fissi

domenica 18 dicembre 2011

*** CIAMBELLA CON CIOCCOLATO E NOCCIOLE ***

  INGREDIENTI :   125 gr di farina - 5 uova- 200 gr di burro -200 gr di zucchero -200 gr di cioccolato fondente -180 gr di nocciole tritate -1/2 limone -10 spicchi di mandarino sciroppati ( facoltatico )- 2 cucchiaini di lievito -1 cucchiaino di cannella in polvere -
PER LA GLASSA :  10 gr di burro- 50 gr di cioccolato bianco -.                                                                              
                                                                                         
http://vecchisapori.blogspot.com
  • Sbattete bene il burro ammorbidito e lo zucchero ; amalgamatevi i tuorli alla spuma di burro e zucchero, unitevi il succo, la scorza grattugiata del limone e le nocciole.
    Unite all’impasto la farina che avrete mescolato al lievito, il cioccolato tagliato a pezzettini e la cannella. Montate a neve gli albumi e amalgamateli delicatamente all’impasto. Imburrate uno stampo da ciambelle, distribuitevi sul fondo gli spicchi del mandarino e versatevi sopra l’impasto; cuocete in forno già caldo a 200°C per circa 50 minuti. Sfornate e fate raffreddare
    http://vecchisapori.blogspot.com
    Per preparare la farcia sciogliete a bagnomaria, in un pentolino una noce di burro e il cioccolato bianco  aiutandovi con un cucchiaio di legno. Quando sarà ben sciolto versatelo sulla ciambella formando delle linee a vostro piacimento, lasciate raffreddare e servite magari con una bella tazza di thè o cioccolata. Ottimo per la merenda o per la colazione.......

    2 commenti:

    °°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

    Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA