I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno...















Lettori fissi

domenica 2 ottobre 2011

***PROFITEROLES AL CIOCCOLATO***

INGREDIENTI :30 bignè già confezionati - PER LA CREMA PASTICCERA :8 uova- 2,5 dl di latte- 250 gr di zucchero -20 gr di farina -10 gr di burro- 1/4 di stecca di vaniglia-
PER LA CREMA AL CIOCCOLATO : 160 gr di cioccolato fondente -4 uova -2 dl di latte- 1 cucchiaio di zucchero - 3 cucchiai di zucchero a velo -2 dl di panna liquida -2 cucchiai di farina-.

http://vecchisapori.blogspot.com
Preparate lacrema pasticcera; mettete il latte in un tegame, unite la stecca di vaniglia e portate a ebollizione. A parte frullate 6 tuorli e 2 uova intere assieme alla farina e incorporate lo zucchero . Versate lentamente il latte bollente mescolando continuamente. Mettete il composto in un tegame sul fuoco e portate a bollore ; togliete dal fuoco, unite il burro e fate raffreddare.
 Farcite i bignè con la crema e disponeteli a piramide su un piatto da portata. Mescolando con cura fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato grattugiato insieme con il latte, unendo la farina per farlo addensare ed eventualmente un pò di zucchero.Dopo qualche minuto di cottura togliete la crema dal fuoco e unite i tuorli d'uovo mescolando bene. Fate raffreddare la crema e poi usatela per ricoprire uniformemente la piramide di bignè.
Mantenete in fresco e, al momento di servire, montate la panna con lo zucchero a velo e con una sacca da pasticcere, utilizzatela per guarnire il profiteroles.....BELLO VERO????L' ho preparato per un compleanno.......

1 commento:

  1. Attentato alla linea.......meravigliosi ne mangerei proprio uno adesso......Baci e buona serata

    RispondiElimina

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA