I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno...















Lettori fissi

domenica 3 luglio 2011

***PASTA E CECI***

INGREDIENTI: 250 gr di ceci-150 gr di pasta- 2 spicchi d'aglio- 1 acciuga sott'olio- rosmarino- olio extravergine d'oliva- sale -.


http://vecchisapori.blogspot.com/

Dopo aver lasciato a bagno i ceci con un cucchiaino di bicarbonato, scolateli, metteteli in una pentola di coccio e copriteli con poco più di un litro di acqua fredda, 1 spicchio d'aglio e il rosmarinop. Portate quindi a ebollizione con fuoco moderato.
Schiumate qualora fosse necessario, e fate cuocere i ceci fino a quando non saranno aperti; nel frattempo in un tegamino fate soffriggere con un cucchiaio d'olio, l'altro spicchio d'aglio e l'acciuga.
Quando l'aglio sarà rosolato toglietelo, e nell'olio con l'acciuga versate un mestolo di ceci cotti. Mettete poi il tutto nella pentola grande, portate a ebollizione e aggiungete la pasta ( spaghetti spezzati, pennette , maltagliati, cannolicchi. ). Servire calda.......se vi piace aggiungere del peperoncino in polvere.......

3 commenti:

  1. Tu non ci crederai...ma sai cosa ho fatto appena ho letto il titolo della tua ricetta?sono andata in cucina,ho preso la busta di ceci,messi a bagno e domani?Pasta e ceci...ma è domenica?eh lo so...ma fra te e un'altra amica m'avete fatto venire voglia di ceci!!Grazie per l'idea e buona domenica cara Lucilla!!

    RispondiElimina
  2. Pasta e ceci è sempre buona e ogni tanto và fatta...Grazie e un saluto

    RispondiElimina
  3. Piacere di conoscerti con questo piatto che adoro! mi sono unita ai tuoi lettori, se ti va speto tu possa fare altrettanto!a presto!

    RispondiElimina

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA