I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno...















Lettori fissi

mercoledì 22 giugno 2011

***TORTA DI SCAMPI***


http://vecchisapori.blogspot.com/

INGREDIENTI : 300 GR DI PASTA SFOGLIA (o una confezione già pronta)-4 uova- 600 gr di code di scampi- prezzemolo- 2,5 dl di panna da cucina- 2 cucchiai di farina- 40 gr di burro- 1 bicchierino di brandy- 1 spicchio d'aglio- sale - pepe in grani- .

Sgusciate le code di scampi e fatele rosolare per 2 minuti nel burro con l'aglio tritato finemente. Bagnate con il brandy, regolate di sale e pepe, secondo il vostro gusto, e levate tutto dal fuoco. Preparate la pasta sfolglia, stendetela con un mattarello infarinato su  un piano e foderate con questa una teglia da forno avendo cura di rivestire anche le pareti laterali.
Lavate il prezzemolo e tritatelo. In una terrina sbattete le uova e con la farina e un pò di sale e pepe appena macinato, sino a ottenere una crema compatta, incorporatevi la panna e le code di scampi con il loro fondo di cottura.
Versate tutto nella teglia foderata di pasta sfoglia e passate in forno preriscaldato a 200°C per circa 40 minuti, o finchè la supericie sarà ben dorata, la pasta croccante e il ripieno ben sodo. Servite la torta tiepida....

Vi assicuro che è una vera bontà.....meno male che ne avevo fatte due per la cena di ritrovo con le amiche......hanno chiesto il bis!!!!!

3 commenti:

  1. Ciao Lucilla! Ho ricevuto il tuo invito per Networkedblogs e sono venuta a curiosare... che bello il tuo blog, complimenti!!
    Questa torta ma anche i biscottini golosi più sotto, un sacco di ricettine buonissime!
    Ti seguo! Se ti va di venire a trovare anche me, ne sarei felice... www.pentoleeallegria.blogspot.com ^__^
    Un abbraccio,
    Franci

    RispondiElimina
  2. Grazie..certo che vengo a curiosare....
    Un abbraccio
    Lucilla

    RispondiElimina
  3. Ottimo! ti metto senz'altro fra i miei blog preferiti :-)
    Buon week end

    RispondiElimina

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA