I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno...















Lettori fissi

giovedì 28 aprile 2011

*** FRITTATA DI PASTA ***

L'ho fatta oggi a pranzo a mia figlia piace tanto e anche a me .Ne ho fatta un pò di più cosi ne è rimasta anche per stasera....riscaldata è ancora più buona...Mi ricordo che da bambina mia nonna la faceva spesso.......

http://vecchisapori.blogspot.com/

INGREDIENTI .300GR DI SPAGHETTI O LINGUINE- 4 UOVA INTERE- 30 GR DI PARMIGIANO GRATTUGIATO- 30 GR DI PECORINO GRATTUGIATO- 50 GR DI OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA- 1 CUCCHIAIO DI PREZZEMOLO TRITATO- ALCUNE FOGLIE DI BASILICO- SALE E PEPE-.
In una pentola contenente acqua bollente leggermente salata fate cuocere al dente la pasta, riducendola in  pezzi non troppo lunghi. Scolatela, versatela in una capace terrina e unite due o tre cucchiai di olio extravergine. Sbattete in un altra terrina le uova con i due tipi di formaggio, il prezzemolo e il basilico tritati, sale e pepe, e versate il tutto sulla pasta mescolando con molta cura.
Mettete la padella di ferro sul fuoco con l'olio rimasto, quando l'olio si sarà scaldato ,versate il composto di pasta; livellate la superficie e fate cuocere a fiamma vivace, poi abbassate il fuoco e , quando la frittata sareà dorata da un lato, rigiratela aiutandovi con un largo coperchio e lasciatela colorire dall'altra parte ancora a fuoco vivace. Fate scivolare la frittata su un piatto di portata ben caldo e servite subito.....

2 commenti:

  1. Ottima! Un piatto classico in ogni famiglia! CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  2. Verissimo...Grazie !!!Un salutone..LUCILLA

    RispondiElimina

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA