I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno...















Lettori fissi

sabato 18 febbraio 2012

***CASTAGNOLE ALLA ROMANA***

INGREDIENTI : 4 uova -400 gr di farina -70 gr di burro -1/2 bicchierino di rhum- la scorza grattugiatadi un limone o arancia -  olio di semi - zucchero a velo- 1/2 cucchiaino di lievito per dolci-.

http://vecchisapori.blogspot.com
Impastare la farina, il lievito,  le uova, il rhum, il burro precedentemente fuso, la scorza grattugiata del limone ( o arancia). Ottenuto un impasto non troppo morbido e nemmeno troppo duro, preparare delle palline della grandezza di una castagna e metterle a friggere in un pentolino non tanto grande e con i bordi alti coperte dall'olio. Appena si saranno gonfiate e dorate da entrambi le parti, scolarle su carta da cucina assorbente e spolverizzarle con zucchero a velo....
http://vecchisapori.blogspot.com
Ieri pomeriggio mia figlia mi ha chiesto di fare le castagnole,...la ricetta è quella che si faceva a casa mia, quando io e mia sorella eravamo piccole....usciva un profumo da quella cucina , ogni volta era una festa...anche perchè si facevano anche quando non era periodo carnevalesco, finivano in un baleno......è successo anche ieri!!!!

3 commenti:

  1. Perfette!!! Sono loro. Ci hai pensato tu... io passo, ma passerei anche a prendermene un po' (una cartocciata, per esempio!!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà un piacere...quando vuoi!!! Un abbraccio

      Elimina
  2. ma che buoni i dolci fritti e queste castagnole sono una tira l'altra!

    RispondiElimina

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA