I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno...















Lettori fissi

martedì 25 ottobre 2011

***TORTA INTEGRALE DI MELE***

INGREDIENTI :130 gr di farina integrale -125 gr di burro -100 gr di uva sultanina -50 gr di pinoli -5-6 mele -5 uova -1 limone -4 dl di panna fresca -5 cucchiai di rum -3 cucchiai di miele- 3 cucchiaini di lievito -1 cucchiaio e 1/2 di zucchero -1 pizzico di cannella in polvere -1 pizzico di chiodi di garofano in polvere- sale-.
http://vecchisapori.blogspot.com
Fate rinvenire nel rum l'uva sultanina; grattugiate la scorza di limone e sapremetene il succo; tagliate le mele a fettine e bagnatele nel succo di limone.
Lavorate burro e miele per ottenere un composto spumoso e unite tre uova. Mescolate farina e lievito, e unitevi un pizzico di sale e la scoraza di limone grattugiata. Aggiungete metà dell'uva sultanina con il rum rimasto.                               Imburrate e infarinate una teglia; versatevi l'impasto e disponetevi le fette di mela, quindi cospargete con i pinoli e l'uva sultanina rimasta . Preparate la glassa lavorando le altre due uova e lo zucchero; aggiungete la panna montata, insaporite con cannella e chiodi di garofano e versate il composto sulla torta. Mettete il dolce nel forno già caldo a 190°C per 50 minuti....Sfornate e servite con una bella tazza di cioccolato caldo.......BUONA MERENDA!!!!!

3 commenti:

  1. La torta di mele è il mio dolce preferito.Questa versione integrale mi piace molto!!Bravissima!!!

    RispondiElimina
  2. mi piace questa versione, è un modo assolutamente nuovo per gustare un classico. bravissima

    RispondiElimina
  3. Grazie a tutte...un abbraccio

    RispondiElimina

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA