I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno...















Lettori fissi

sabato 14 maggio 2011

***FAVE E CICORIA***


http://vecchisapori.blogspot.com/

INGREDIENTI : 400 GR DI FAVE ( SECCHE  O FRESCHE , VISTO CHE ADESSO CI SONO)- 600 GR DI CICORIA DI Campo- 2 cipolle- 4 cucchiai d'olio- 1 cucchiaio di aceto di vino bianco- sale e pepe-.
Mettete le fave in acqua tiepida per 12 ore ( se si tratta di quelle secche,  altrimenti non serve ). Scolatele e ponetele a cuocere per 3 ore in un tegame di terracotta a fuoco molto basso, coprendole a filo con acqua. Rigiratele spesso con un cucchiaio di legno; salatele e pepatele. A fine cottura le fave dovranno avere la consistenza di una purea. Nello stesso tempo pulite, lavate e fate cuocere al dente in acqua leggermente salata la cicoria di campo. Affettate le cipolle molto sottilmente  e fatele rosolare in padella con l'olio. Appena la cicoria sarà cotta, scolatela, e unitela in padella alle cipolle, facendola insaporire per qualche minuto; aggiungete l'aceto e rigirate. Quando le fave saranno cotte, mettete le due verdure in un piato di portata e servite ben calde......Sono ottime , queste verdure possono essere accompagnate con arrosto di vitella o agnello, braciole, salsiccia.....sinceramente  si accompagnano bene con tutto ....noi a casa ne andiamo ghiotti...... 

2 commenti:

  1. interessante questa ricetta veloce e salutare.ottimo abbinamento!

    RispondiElimina
  2. Grazie Lucy.....Le verdure fanno bene,e sono importanti per il nostro organismo...e poi sono buone!! Un abbraccio

    RispondiElimina

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA