I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno...















Lettori fissi

mercoledì 16 marzo 2011

***PIZZA RUSTICA ALLA LUCINDA ***

Ingredienti : pasta frolla salata- 80 gr di stracchino- 4 o 5 patate medie-   1 confezione di wurstel grandi -uno spicchio d'aglio- una manciata di rosmarino- 1 uovo - sale-.
Ho preparato la pasta sfoglia salata con
. 200 gr di farina-100 gr di burro- 1 tuorlo d'uovo-acqua fredda quanto basta- sale-.
Ho messo la farina a fontana sulla spianatoia e ho messo nel mezzo il burro a pezzetti, un pizzico di sale e il tuorlo dell'uovo. Ho impastato bene,unendo poca acqua fredda , ho fatto una palla e l'ho messa nel frigo a riposare per circa un' ora  ricoperta da un canovaccio. Nel frattempo ho sbucciato le patate ,pulite con un panno umido e tagliate a spicchi non tanto grandi.Ho preso una padella con un poco di olio e uno spicchio d'aglio  ,l'ho fatta scaldare ,quando l'aglio ha iniziato a colorarsi l'ho tolto e ho adagiato le patate ,ho insaporito con del rosmarino e un pò di sale( non devono essere fritte le patate)Quindi passato questo tempo ho preso la pasta dal frigo l'ho tirata  con il mattarello non troppo sottile e messa su una placca ricoperta con carta da forno.Ho spalmato lo stracchino ,messo le patate , e il wurstel a rondelle. Con la pasta rimasta ho fatto le strisce che formano la griglia della crostata spennellandole con il rosso dell'uovo Messa in forno preriscaldato a 200°C per circa 40 minuti ......servire tiepida
http://vecchisapori.blogspot.com/

1 commento:

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA