I Dolcissimi.................

Ho sempre adorato cucinare e in particolare fare dolci, ma non quelli da grandi chef complicati e difficili.....Una bella torta di mele, una soffice torta al cioccolato l'importante è che sia fatta con semplicità e amore e che delizi i palati che le gusteranno...















Lettori fissi

lunedì 14 febbraio 2011

........CROSTATA DI SPINACI E SCAMORZA*****

 Pasta brisèe,-300gr di spinaci freschi,-1 scamorza affumicata,- 1 spicchio d'aglio ,-sale q.b.,-
Gli ingredienti per la preparazione della pasta brisèe sono ( circa 320 gr di pasta): 200gr di farina,- 100 gr di burro,- acqua fredda di frigo q.b.,- sale. :
Tagliate il burro a tocchettini e lasciatelo a temperatura ambiente per pochi minuti. Setacciate la farina mescolandola con un pò di sale e disponetela a fontana. Nell'incavo mettete il burro. Impastate velocemente per unire il burro alla farina. Aggiungete poca acqua fredda per ottenere una pasta morbida e liscia, lavorandola il meno possibile. Date la forma di un panetto, avvolgetela in un  foglio di carta trasperente per alimenti e mettetela a riposare in frigo per almeno mezz'ora.Nel frattempo pulite e lavate più volte bene gli spinaci , metteteli a lessare in poca acqua bollente salata, scolate ,strizzateli  bene dall'acqua di cottura. In una padella mettete un cucchiaio di olio extravergine con lo spicchio d'aglio tagliato fine, mettete gli spinaci a cuocere per circa 15-20 minuti. Tagliate a fettine sottili la scamorza . Prendete il panetto di pasta brisèe dal frigo e stendela in una tortiera foderata di carta da forno, sistemate gli spinaci sulla pasta aggiustate di sale ,aggiungete la scamorza tagliata a fettine .Con dei ritagli di pasta che avete messo da parte ,fate le strisce per la griglia sulla pasta. Mettete in forno già riscaldato a 180°C e cuocete per circa 35/40 min............E BUON APPETITO.......

1 commento:

  1. L'ho mangiata ed è molto gustosa,consiglio vivamente di fare questa crostata....è una soluzione sfiziosa....BRAVA!!!!

    RispondiElimina

°°° ER PORCO E ER SOMARO°°°

Una mattina un povero Somaro, ner vede un Porco amico annà ar macello, sbottò in un pianto e disse:-" Addio, fratello: nun se vedemo più, nun c'è riparo! " -Bisogna esse filosofo, bisogna; -iè disse er Porco -via, nun fà lo scemo chè forse un giorno se ritroveremo in quarche mortadella de Bologna! TRILUSSA